IOD – Information On Demand

Il contesto attuale vede le organizzazioni impegnate a gestire e una grandissima mole di dati in vari formati, sparsi in innumerevoli archivi informatici, provenienti da molteplici fonti sia interne e esterne; l’automazione dei processi ha prodotto, infatti, un’estrema frammentazione e duplicazione di dati.

Ciò complica la costruzione di viste della realtà che siano, allo stesso tempo, coerenti, affidabili e al passo con i rapidi mutamenti del mercato; la qualità generale dei dati è, pertanto, messa a repentaglio.

L’impatto della scarsa qualità dei dati sulla vita dell’organizzazione è estremamente profondo e spazia dall’incapacità di misurare realmente la performance, all’aumento dei tempi di realizzazione delle attività e quindi dei costi gestionali, alla difficoltà di rispettare i requisiti di conformità interni ed esterni (normativi) sempre più stringenti.

Aggiungendo a quanto sopra l’incapacità di prevedere i rischi e cogliere le opportunità del mercato, è evidente che l’organizzazione rischia di non avere vita lunga in un contesto in cui la proattività, presupposto dell’innovazione, è ormai requisito per sopravvivere prima ancora che per crescere.

La soluzione a questo problema è rappresentata dall’ IOD (Information On Demand), sistema che consente alle organizzazioni di massimizzare il valore di business delle informazioni, che diventano vero bene strategico per l’azienda e favoriscono l’ottimizzazione dei processi interni e l’individuazione delle opportunità nonché delle minacce presenti sul mercato.

L’Information On Demand è, quindi, l’insieme di risorse software,hardware e di servizi che supporta la misurazione della performance aziendale e la pianificazione strategica, attraverso la condivisione e protezione dei dati a tutti i livelli dell’organizzazione e lungo tutto il ciclo di vita. I benefici sono tangibili non solo in termini di maggiore produttività dei dipendenti, ma anche di riduzione dei rischi e di maggiore attenzione verso il cliente.

Il punto di partenza dell’Information On Demand è rappresentato dalla definizione di un Information Agenda, un programma di organizzazione e gestione delle informazioni in stretta sintonia con la strategia di business prefissata dall’azienda. Il passo successivo consiste nell’analizzare le informazioni con appositi strumenti analitici e previsionali, al fine di ottimizzare il processo decisionale e quindi la performance aziendale generale.

L’obiettivo ultimo è quello di costituire una piattaforma informativa flessibile che funga da strumento consolidato di raccolta ed uso delle informazioni relative a tutti gli elementi chiave di una vita dell’azienda: risorse, prodotti, servizi, strategia e clienti.